venerdì 29 giugno 2007

i nomi dell'amore

Eravamo rimasti alle diverse forme che prende l'amore. Una di esse sembra legata a una magia antica. Per scoprire quale sia la magia antica, occorre sapere riconoscere e distinguere le forme dell'amore. Un filo le unisce tutte, ma ci sono differenze importanti.

Ron ama Hermione e ama le cioccorane. Il verbo è lo stesso, ma il suo significato è diverso. Non è neppure la stessa cosa l'amore di Ron verso Lavender e quello verso Hermione.
Ci sono legami fra Harry e Cho, fra Harry e Ginny, fra Harry e i fratelli Weasley, in primo luogo Ron. Anche Molly Weasley ama Harry e ne è riamato. C'è un legame fra Harry e i genitori, un legame fra Harry e Sirius e Silente.

Possiamo dare un nome a ciascuna specie di amore?

6 commenti:

feanor89 ha detto...

Io penso che il verbo ovviamente non cambi, ma l'intensità sì.
Inoltre non dobbiamo dimenticarci che siamo noi stessi a dare il nome alle cose e ai sentimenti, ad esempio noi possiamo dire di amare le cioccorane, ma invece ci piacciono soltanto...

Spero di essermi spiegato.

Quindi dobbiamo guardare l'amore di Silente verso Harry da un altro punto di vista, non è necessario il legame di sangue per amare qualcuno, certamente aiuta, ma non è indispensabile.

Palantir ha detto...

Il verbo ha molti valori, ma i nomi sono diversi. Uno di essi, uno solo, racchiude in sé il potere che può distruggere Voldemort.

Livia ha detto...

E' proprio vero Palantir, quel potere lo possiede solo una persona...Harry...
é proprio Silente a dirglielo, nel momento in cui rivela ad Harry l'esistenza della Profezia...Ricordate???
"L'OSCURO SIGNORE LO DESIGNERà COME SUO EGUALE,MA EGLI AVRà UN POTERE A LUI SCONOSCIUTO..."
Silente spiega che quel potere è l'amore, quell'amore che Harry possiede in grande quantità,quel potere sconosciuto che all'Ufficio Misteri studiano da anni...ma soprattutto quel potere che Voldemort non possiede e che non ha mai posseduto...
L'amore di Lily salva Harry dalla morte,accrescendo sempre più il suo potere(e sappiamo che ciò ha funzionato per il legame di sangue madre-figlio),adesso la domanda è una...come è classificabile l'amore di Silente???Esiste un amore più potente di quello materno?E se la risposta è si quale amore???

Stylla ha detto...

Più potente non credo, ma un gradino sotto è l'amore di un genitore "adottivo", e Silente potrebbe essere tranquillamente visto come parente "acquisito" di Harry, perlomeno lui, da quanto ci fa capire nel 5° libro, si sente tale.

Livia ha detto...

Io sinceramente non posso credere che Silente sacrifichi se stesso sapendo che il suo sacrificio non aiuterebbe più di tanto Harry!!!!Sono convinta invece che abbia trovato il modo per donargli un qualcosa di assolutamente essenziale per conseguire il loro scopo comune la distuzione definitiva di Voldemort...ne sono certa anche perchè nel Principe mezzo-sangue,Silente inizia il suo lavoro di addestramento-istruzione su Harry,in modo da metterlo nelle condizioni di poter affrontare da solo la situazione(e se proprio lo volete sapere credo che l'abbia fatto proprio perchè era consapevole che lui non gli sarebbe stato accanto)!Silente non avrebbe mai lasciato Harry senza aver preso prima tutti gli accorgimenti del caso...

Palantir ha detto...

Se pensiamo all'intensità dell'amore materno, ci sembra difficile immaginare qualcosa di più forte.
Ma anche una madre, col trascorrere degli anni, può guadagnarsi l'amicizia dei figli. L'amicizia non sostituirebbe allora l'amore materno, ma sarebbe qualcosa di nuovo, un nuovo motivo di gioia.