lunedì 21 luglio 2008

Kreacher, un anno dopo

Nel giugno di 2007 avevo scritto un post riguardo a Kreacher: la fine di Harry Potter: Kreacher!

HP6 si chiudeva sul mistero di RAB. Poco tempo dopo, Wikipedia pubblicava un articolo che riconosceva in RAB Regulus Black, e il medaglione-Horcrux nel pesante medaglione ritrovato a casa Black, quel medaglione che nessuno riusciva ad aprire. Regulus lo aveva portato lì. Avevo chiarito che in italiano c'era un errore di traduzione: “locket” era tradotto lucchetto, il che rendeva l'indizio illeggibile per il lettore italiano.

Ovviamente, il medaglione era stato portato lì da Regulus. Ma come aveva fatto Regulus a superare le protezioni che impedivano l’accesso alla grotta?

Un anno fa mi sembrava che Kreacher fosse l’unico che poteva avere accompagnato Regulus nella grotta. Proprio come il minorenne Harry, un elfo domestico non sarebbe contato come una mago adulto nell’attraversamento del lago sulla barca. In tal modo, non sarebbe scattata la protezione che impediva di attraversare il lago in due. Supponevo che Kreacher avrebbe anche potuto bere la pozione su comando di Regulus.

Ne avevamo poi discusso accuratamente. Il capitolo “Kreacher’s Tale” in HP7 non è perciò giunto per noi come una sorpresa. Effettivamente, Kreacher è andato nella grotta con Regulus per aiutarlo a prendere il medaglione.

Ci sono anche alcune cose che non avevamo previsto.

La prima è che Kreacher era già stato nella grotta con Voldemort. La ragione è indicata come segue: “This, then, was how Voldemort had tested the defences surrounding the Horcrux: by borrowing a disposable creature, a house-elf” (HP7, p. 160 ed. Bloomsbury).

La ragione in parte ci scusa del non avere scoperto che Kreacher era già stato nella grotta con Voldemort: si trattava di un test, di un controllo. Non essendo il controllo assolutamente necessario a Voldemort, non lo si poteva prevedere.

Ciò non vuol dire che, nella trama di HP7, il primo viaggio di Kreacher sia senza scopo. Ai fini della trama, il fatto che Voldemort si faccia dare Kreacher da Regulus spiega come Regulus è venuto a conoscere la localizzazione della Horcrux. E spiega anche come ha potuto pensare di portare fuori il medaglione: avendo saputo da Kreacher come Kreacher era tornato, ha pensato che l’impresa si potesse ripetere.

E qui, come al solito, la Rowling ha migliorato rispetto alle nostre previsioni. Anziché sacrificare Kreacher, come avevo supposto, Regulus ha voluto fin dall’inizio sacrificare se stesso: sapeva che Kreacher sarebbe stato capace di smaterializzarsi fuori dalla grotta, mentre lo stesso Regulus vi sarebbe rimasto prigioniero.

In questo modo la figura di Regulus ne esce meglio, e si spiega l’attaccamento di Kreacher verso di lui, che sarebbe stato meno chiaramente motivato se Regulus l’avesse costretto a bere la pozione.

Mi sembra però che in questo modo si apra una falla: non mi spiego come Regulus riesca a bere la pozione che Silente non riesce a bere da solo. Silente ha bisogno che Harry lo costringa a proseguire nella bevuta. Regulus ce la fa da solo.

2 commenti:

Giada ha detto...

Credo, che per quanto riguarda il bacile e la pozione la row si sia un pò incartata. Non capisco un punto del 10 capitolo "Il racconto di Kreacher":
Quando Kreacher e Voldemort arrivano alla grotta il bacile è pieno, l'elfo beve la pozione, Voldemort mette nel bacile vuoto il medaglione, dopodiché "riempie" il bacile con nuova pozione!

Dopo essere ritornato e aver raccontato al padrone cosa era successo nella grotta, Kreacher ritorna alla grotta con Regulus e questa volta è lo stesso Regulus che beve la pozione, Kreacher sostituisce i medaglioni, Regulus ha sete, beve l'acqua del lago, viene trascinato giù dagli Inferi e muore, Kreacher, per ordine del padrone, ritorna a Grimmauld Place.
Ora...chi ha rimesso la pozione nel bacile, visto che Harry e Silente l'hanno trovato pieno?
Insomma,se il bacile si riempie automaticamente una volta vuotato, perchè Voldemort, una volta che Kreacher ha bevuto, l'ha dovuto riempire?

Palantir ha detto...

Giada, anch'io ho l'impressione che nel racconto di Kreacher ci sia qualcosa di superfluo. Concordo sull'incoerenza che hai segnalato sul riempimento del bacile: avviene automaticamente o richiede l'intervento di Voldemort?
In fondo, il problema sta nel fatto che Voldemort faccia una visita di prova con Kreacher. La visita non sembra assolutamente necessaria, e in fondo crea più problemi di quanti ne risolva.